EDILIZIA sostenibile

La crisi mondiale di questi ultimi anni ha colpito e sta colpendo duramente il settore dell'edilizia. Gli scenari stanno ora cambiando in modo decisivo, nulla sarà più come prima. La strada migliore per uscire da questa crisi si chiama Green Economy, o meglio, Greenbuilding. Costruire "verde"significa dunque realizzare (o ristrutturare) edifici ad alta efficienza energetica, con materiali isolanti, con basso fabbisogno energetico, in grado di produrre energia elettrica o termica.

Grande attenzione va riposta nei materiali: sono oggi presenti sul mercato prodotti, come ad esempio le piastrelle in ceramica, che contengono materiali "pre-consumer" o addirittura "post-consumer", ovvero materiali riciclati sottratti dal flusso dei rifiuti rispettivamente dei processi industriali e degli insediamenti domestici.

Si fa attenzione alla salubrità dei prodotti, si cercano materiali VOC-free, in grado cioè, di non emettere sostanze organiche volatili, si cerca di ridurre l'effetto "isola di calore" dell'edificio.

Prendono piede certificazioni "green", che danno elevato valore aggiunto al prodotto. Ad esempio, il marchio di qualità ecologica europeo dei prodotti "ecolabel", o il rating USA dell'edificio LEED (leadership in Environmental and Energy Design), che si sta diffondendo in tutto il mondo divenendo lo standard de facto del costruire sostenibile.

 

 

 

/media/2403/ecolab.jpg

/media/2556/untitled.png



- ---- -